#annonuovolibrinuovi

Per quanto questo inizio d’anno sia stato diverso dagli altri, senza botti, senza folle, senza piazze e senza celebrazioni sopra le righe, il nostro senso di qualcosa di nuovo che comincia è rimasto intatto.

Anzi essendo l’anno scorso stato l’anno della pandemia, l’anno che ha scardinato le nostre certezze, l’anno che ci ha cambiato le carte in tavola, il senso del nuovo, con tutta la speranza che si porta dietro, è apparso ancora più forte.

E come sempre, l’anno nuovo porta nuovi libri.

Anche questo è un rituale, perché poi i libri nuovi continuano a riempire le librerie e gli store on line tutto l’anno, mica solo a gennaio.

Ma a noi lettori piace che a gennaio ci raccontino che cosa potremo leggere, nonostante le nostre personali biblioteche, reali e virtuali, siano ancora colme di libri ancora da aprire, comprati l’anno scorso o due anni fa o ancora prima. Ci piace sapere che il nostro autore più amato sta per dare alle stampa una nuova opera. Ci piace sapere che il vincitore di un prestigioso premio è in corso di traduzione. Ci piace che di libri in uscita ce ne siano tanti, anche se molti non ci interessano e ne faremo certamente a meno.

D’altro canto le librerie, sia quelle di casa che quelli dove andiamo a fare acquisti, sono belle quando sono piene, e avere tanta scelta, anche se qualche volta ci disorienta, è sempre una bella cosa.

Dunque auguro a tutti un buon anno pieno di bei libri!

One Comment

  1. Avatar
    Sara
    9 Gennaio 2021
    Reply

    È proprio vero, siamo tutti costantemente attratti dal “senso del nuovo, con tutta la speranza che si porta dietro”. In questo momento, più che mai. Grazie per questo articolo e… buon anno di lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *